ReviewJumps

L’acqua, l’insegna la sete – Storia di Classe

L’acqua, l’insegna la sete – Storia di Classe

Data di uscita: 22 novembre 2021
Genere: Documentario
Anno: 2020
Regia: Valerio Jalongo
Paese: Italia, Svizzera
Distribuzione: Desir
Sceneggiatura: Linda Ferri, Valerio Jalongo, Gianclaudio Lopez
Fotografia: Massimo Franchi
Montaggio: Mirco Garrone, Lizi Gelber
Musiche: Mario Tronco
Produzione: Aura Film, RSI Radiotelevisione svizzera, con il sostegno di MIBACT, Regione Lazio, Ufficio Federale della Cultura, Repubblica e Cantone Ticino, FilmPlus della Svizzera italiana, Suissimage

L’acqua, l’insegna la sete – Storia di classe, film diretto da Valerio Jalongo, è un documentario che racconta la storia di Lopez, un professore ormai in pensione, che ha conservato diverse cose dei tempi in cui insegnava, in particolare quelle appartenenti alla classe 1a E dell’istituto Roberto Rossellini di Roma. Un giorno, tra compiti, temi e un video-diario, s’imbatte in un vecchio giornale scolastico dal titolo “L’acqua, l’insegna la sete”, nel quale vi è una poesia di Emily Dickinson incentrata su come la vita possa insegnare il valore delle cose. Proprio quei versi riportano Lopez a quindici anni prima, al tempo trascorso con i ragazzi della 1a E e ricorda come gran parte di loro non abbia mai conseguito il diploma, lasciando gli studi prima del tempo.
È così che Lopez decide di cercarli per vedere con i suoi occhi se in quelli che oggi sono dei trentenni è rimasto qualcosa delle sue lezioni o di quel tempo trascorso insieme. Con sé il professore porta i loro temi e proprio rileggendo insieme i loro elaborati Yari, Jessica, Lorenzo, Gianluca, Corinna, Alessio si confrontano sui ricordi scolastici e sulla vita dopo la scuola.
Nessuno di loro esercita la professione per la quale la scuola li ha preparati, ma Lopez scopre che ognuno dei suoi alunni è stato capace di reinventarsi e superare delusioni e sconfitte.

Fonte: www.comingsoon.it


Questo sito raccoglie i Cookie DoubleClick (per info leggi la Privacy Policy). Fai clic qui per disattivarlo.