ReviewJumps
EyesWideShut

Eyes Wide Shut

1999 ‧ Film drammatico/Film di mistero ‧ 2h 39m

Quando uscì Arancia Meccanica, il maestro Stanley Kubrick disse in un’intervista: “C’è inoltre un romanzo di Arthur Schnitzler, Doppio sogno, che vorrei fare ma su cui non ho ancora cominciato a lavorare. E’ un libro difficile da descrivere, e quale libro non lo è? Esplora l’ambivalenza sessuale di un matrimonio felice e cerca di equiparare l’importanza dei sogni e degli ipotetici rapporti sessuali con la realtà”. Dopo 28 anni da questa dichiarazione, Kubrick realizza Eyes Wide Shut. E’ una New York contemporanea e borghese a fare da sfondo al matrimonio tra Bill ed Alice Harford (interpretati da Tom Cruise e Nicole Kidman). E’ proprio la società la protagonista del film: l’obiettivo di Kubrick è di metterla a nudo per mostrare i lati torbidi e nascosti, facendone emergere l’ipocrisia di una società ben pensante e politicamente corretta. Lo fa presentando la vita mondana dei personaggi, le feste e gli eventi dell’élite cittadina, che nascondono intrighi come accade a Bill. In una di queste feste incontra il suo amico Nick (Todd Field) che lo proietta in una New York sordida e libidinosa. Bill ne è attratto ma ne diviene un protagonista passivo: subisce il peso di quegli eventi con i quali non riesce a confrontarsi. Bill affronta un viaggio su strade affollate di amanti, sesso a pagamento, minorenni, depravazione: sono strade in cui ci si lascia andare al piacere carnale. L’istintiva sessualità umana è vista dal regista, come una fonte di desiderio irreprimibile e difficilmente occultabile. E’ qui che cogliamo la firma del grande maestro che ha segnato la sua intera filmografia: mettere in risalto valori e vizi opposti alla società, segnati da una feroce critica ed, allo stesso tempo, da un’esaltazione delle istintive pulsioni umane. Nello specifico di quest’opera è il matrimonio il mezzo attraverso il quale l’autore si immerge negli abissi della coscienza umana: la crisi di coppia, l’incomunicabilità sono i maggiori sintomi del malessere dell’individuo nell’epoca in cui viviamo. E’ qui che Kubrick conduce lo spettatore, nell’introspezione, nel “sogno”, ovvero in quella parte del nostro cervello in cui affiorano desideri ed impulsi celati dalla psiche corrotta e manipolata dalla società. “Eyes Wide Shut” vuol dire letteralmente “Occhi spalancati serrati”, una perfetta analisi dicotomica di Stanley per intingere nella mente dello spettatore l’idea di “sogno ad occhi aperti”. Il viaggio personale di Bill che vive la gelosia per la confessione della moglie riguardo al suo desiderio nei confronti di un altro uomo, e che divincola i suoi pensieri più intimi e perversi. Il tutto è caratterizzato da una fotografia surreale e sgargiante nel pieno rispetto del periodo natalizio, conferendo al racconto un’aura a tratti irreale, soffusa, appunto onirica.


Trama – fonte: www.comingsoon.it

La festa prenatalizia di Victor Ziegler (Sydney Pollack) sancisce lo scatenarsi della profonda crisi matrimoniale di Alice (Nicole Kidman) e Bill Hardford (Tom Cruise). Nel corso della festa, infatti, Bill si assenta per diverso tempo per soccorrere una ragazza in overdose, mentre Alice respinge le avances di un’affascinante invitato nonostante sia indispettita dalla scomparsa di suo marito.
La sera seguente, sotto effetto di marijuana, la coppia ha un’accesa discussione durante la quale Bill dichiara di non poter essere certo della fedeltà di Alice, che confessa di aver pensato di tradirlo con un giovane ufficiale della Marina.
Scosso dalle parole di sua moglie, Bill vaga per New York e viene adescato dalla prostituta Domino (Vinessa Shaw), con la quale tuttavia non consumerà un rapporto carnale. Qualche ora dopo, Bill assiste all’esibizione dell’amico pianista, Nick Nightingale (Todd Field), che gli confessa di essere stato ingaggiato per l’incontro segreto di un convito orgiastico.
Incuriosito dalla prospettiva di partecipare all’evento, Bill apprende da Nick alcune informazioni sul luogo dell’incontro ma deve trovare un modo per celare la sua identità.
Approfittando del tema della serata, l’uomo si reca nel negozio del signor Milich e affitta un costume. Sebbene una delle baccanti presenti al cerimoniale lo metta in guardia sul pericolo che sta correndo, Bill non riesce ad abbandonare la lussuosa villa della congrega, poiché rapito dallo scabroso scenario che si trova davanti.
Quando la sua identità viene svelata, la baccante decide sorprendentemente di sacrificarsi al suo posto. Il turbamento provocato dalla serata appena trascorsa è amplificato dal racconto di Alice, che accoglie il marito raccontandogli un delirante sogno.
In cerca di conforto, l’uomo si mette sulle tracce di Domino, ricevendo una notizia inaspettata dalla coinquilina della giovane. Intanto, Nick è scomparso, prelevato con la forza dal suo albergo, e Bill percepisce che qualcuno lo sta pedinando.


Cast – fonte: www.comingsoon.it


Trailer


Riconoscimenti – fonte: it.wikipedia.org

1999
  • Festival di Venezia:
    Premio Bastone Bianco a Stanley Kubrick
2000
  • Golden Globe:
    Nomination Miglior colonna sonora originale a Jocelyn Pook
  • Blockbuster Entertainment Awards:
    Miglior attrice in un film drammatico/romantico a Nicole Kidman Nomination Miglior attore in un film drammatico/romantico a Tom Cruise Nomination Miglior attore non protagonista in un film drammatico/romantico a Sydney Pollack
  • Empire Awards:
    Nomination Miglior attrice protagonista a Nicole Kidman

Curiosità – fonte: leganerd.com

1 – Il film è basato su un romanzo del 1926Eyes Wide Shut è liberamente ispirato al romanzo Doppio Sogno di Arthur Schnitzler, pubblicato nel 1926. Se consideriamo che il film si svolge negli anni ’90 a New York ci sarà facile capire le variazioni, ma i due prodotti si sovrappongono abbastanza nella trama e nei temi. Il libro esplora l’ambivalenza sessuale di un matrimonio felice e cerca di equiparare l’importanza dei sogni erotici e della realtà. È una storia che racconta delle avventure di un marito, reali, e delle avventure fantastiche di sua moglie, e pone la domanda: c’è una grave differenza tra sognare un’avventura erotica e e averne effettivamente una?

2 – La produzione del film iniziò nel 1996. Kubrick possedeva già da quasi 30 anni i diritti di Doppio Sogno, e originariamente si era prefissato di iniziare a lavorare al film dopo aver realizzato 2001: Odissea nello Spazio. In quel periodo però ha avuto l’opportunità di adattare Arancia Meccanica, per cui si è rimandato il progetto fino al 1996. Rispetto all’uscita, nel 1999, passarono dunque tre anni, e rispetto all’ultimo film di Kubrick (Full Metal Jacket del 1987) ben 12 anni.

3 – La sicurezza prima di tutto. A parte Kubrick, Nicole Kidman, Tom Cruise e il loro piccolo equipaggio, nessuno è stato ammesso sul set, che era pesantemente sorvegliato. Nel maggio del 1997 un fotografo riuscì a scattare una foto di Cruise in piedi accanto a un uomo che il fotografo pensava fosse solo un “vecchio, trasandato con una giacca a vento e una barba”.
Quell’uomo era Kubrick, che non era stato fotografato in 17 anni. Dopo l’incidente, la sicurezza sul set è stata triplicata.

4 – Kubrick voleva una coppia di attori realmente sposati. A Kubrick piaceva l’idea di scegliere una coppia realmente sposata di attori per i ruoli di William e Alice Harford. Originariamente erano stati presi in considerazione Alec Baldwin e Kim Basinger, ma alla fine si è optato per la coppia Tom Cruise e Nicole Kidman, che sono stati sposati dal 1990 fino al 2001.

5 – Tom Cruise e Nicole Kidman hanno dormito sul set. Curiosità strettamente legata alla precedente: per riflettere in modo pieno il loro rapporto nella vita reale, a Tom Cruise e Nicole Kidman è stato chiesto di scegliere il colore per le tende nella loro camera da letto sullo schermo, dove hanno dormito svariate volte.

6 – Il film è stato girato a Londra. Anche se il film è ambientato a New York, le riprese sono state fatte a Londra. Al fine di costruire i set più accurati possibili, Vanity Fair aveva riferito che Kubrick avesse inviato un designer a New York per misurare l’esatta larghezza delle strade e la distanza tra i distributori automatici di giornali. Tom Cruise inoltre sostiene che l’appartamento fosse una fedele riproduzione delI’appartamento newyorkese di Kubrick, e che i mobili della casa fossero quelli originali portati dal regista sul set.

7 – Il copione è cambiato spesso. Todd Field, che nel film ha interpretato Nick Nightingale, ha dichiarato che ci si ritrovava a provare e riprovare spesso scene che cambiavano di ora in ora.
Continuavano a dare sempre appunti al supervisore della sceneggiatura, quindi a fine giornata la scena a cui ci si era preparati sarebbe potuta essere completamente diversa.

8 – Kubrick ha temporaneamente vietato a Cruise l’accesso al set. Data la sua inclinazione per la precisione, è possibile che Kubrick l’abbia fatto al fine di suscitare una certa gelosia nella vita reale tra le due star, così da aiutarle ad incarnare al meglio i loro personaggi.
In una sequenza del film, il personaggio della Kidman fa sesso con un altro uomo, e per quel periodo di riprese il regista ha bandito Tom Cruise dal set.

9 – Il film è entrato nel Guinnes dei primati per i tempi di riprese. Eyes Wide Shut ha un posto nel Guinness World Record per il più lungo film costante, con un totale di 400 giorni. Tom Cruise e Nicole Kidman si erano impegnati solo per sei mesi di riprese, e in particolare per Cruise il prolungamento ha richiesto parecchio, visto che era al culmine della sua carriera e ha dovuto ritardare i lavori su Mission Impossibile II.

10 – Kubrick è morto la settimana dopo aver finito il suo montaggio. Purtroppo Stanley Kubrick è venuto a mancare meno di una settimana dopo aver mostrato quello che sarebbe stato il suo ultimo taglio del film alla Warner Bros. Nessuno può dire come e quanto avrebbe continuato a montare Eyes Wide Shut.
Solo una cosa è stata cambiata dopo la sua morte: i corpi nella scena dell’orgia sono stati modificati in digitale in modo che il film potesse essere rilasciato con un rating R.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito raccoglie i Cookie DoubleClick (per info leggi la Privacy Policy). Fai clic qui per disattivarlo.