ReviewJumps
Million dollar baby

Million Dollar Baby

2004 ‧ Film drammatico/Sportivo ‧ 2h 17m

Il genio e la profonda sensibilità di Clint Eastwood hanno intimamente dato un’anima a questa straordinaria pellicola vincitrice di 4 premi Oscar. Million Dollar Baby non è solo un film basato su pugni e sudore che caratterizzano il mondo della boxe, ma la miscela di tremore e determinazione, rassegnazione e speranza tipica di ogni individuo che vuole realizzare le proprie immateriali aspirazioni. Maggie Fitzgerald (Hilary Swank), figlia dell’America rurale, vuole salire sul ring per diventare pugile professionista, ma il ring di Maggie sarà presto la vita: durante un incontro viene colpita a tradimento dal suo avversario dopo la fine di un round. La caduta le fa battere la testa sullo sgabello procurandole la frattura di 4 vertebre del collo e dunque la paralisi. Il suo ring ora è il letto d’ospedale. Un film sull’esistenza, con una vena di comicità nella prima parte e di assoluta drammaticità nell’ultima, ed una regia tradizionale fatta di scelte stilistico-narrative classiche ma libere di ogni ambiguità.


Trama – fonte: www.comingsoon.it

Frankie Dunn (Clint Eastwood), scorbutico e anziano manager di boxe, ha come unico amico l’ex pugile afroamericano Eddie ‘Scrap-Iron’ Dupris (Morgan Freeman). I due condividono il lavoro quotidiano in una vecchia palestra nella periferia di Los Angeles, ma l’annuncio che il loro miglior pugile, Big Willy (Mike Colter), ha intenzione di scaricarli per un manager più astuto e ambizioso, turba molto Frankie. La delusione lascia il posto all’incredulità, quando la trentaduenne Maggie Fitzgerald (Hilary Swank), modesta cameriera, decide di voler intraprendere la carriera pugilistica e chiede aiuto allo scontroso allenatore. Nonostante l’iniziale sbalordimento, Frankie si rende conto che Maggie è un talento naturale nella boxe e cerca di non commettere gli stessi errori che portarono Big Willy a lasciare la polverosa palestra.
L’allenatore, infatti, punta tutto sulla sua prediletta e vuole farla gareggiare nel circuito dei mondiali. Nel giorno dell’incontro con la campionessa dei pesi Welter, Frankie, ossessionato dalla lingua gaelica, dona alla sua campionessa una simbolica vestaglia e Maggie sale sul ring per affrontare la temibile Billie ‘orso blu’ (Lucia Rijker). Nonostante il match sembra essere a sfavore dell’americana, la testarda pugilessa fa del suo meglio per non andare KO e il pubblico l’acclama. La sua avversaria, tuttavia, non ha intenzione di giocare pulito e vuole vincere a tutti i costi. Così, dopo quel match, la vita e il futuro di Maggie cambiano per sempre e Frankie, che si sente responsabile per la sorte della donna, dovrà prendere una decisione molto importante e controversa.


Cast – fonte: trovacinema.repubblica.it


Trailer


Riconoscimenti – fonte: www.mymovies.it

Il film ottenne cinque candidature ai Premi Oscar del 2005, portandosi a casa quattro statuette:

Miglior film
Miglior regiaClint Eastwood
Miglior attrice a Hilary Swank
Miglior attore non protagonista a Morgan Freeman

Le altre nomination furono:
Nomination Miglior attore a Clint Eastwood


Curiosità – fonte: www.cinefilos.it

1 – Ci sono voluti quattro anni per realizzarlo

Il produttore Al Ruddy amava la storia ed era determinato a trasformarlo in un film, trascorrendo quattro anni alla ricerca di sostenitori che fossero interessati ad aiutarlo a realizzarlo. Dopo aver contattato diverse persone che gli sconsigliavano di fare un film del genere, l’unico a sostenerlo è stato Clint Eastwood, rimasto di stucco dopo aver letto la sceneggiatura.

2 – Molti studios lo hanno respinto

Million Dollar Baby era rimasto per molti anni in fase di sviluppo, poiché rifiutato da molte case di produzione che non erano convinte dell’argomento trattato, ritenendolo poco interessante. Dopo il rifiuto della Warner Bros. di sostenere l’intero budget, che ha collaborato lungamente con Eastwood, lo stesso regista persuase Tom Rosenberg della Lakeshore Entertainment a coprire metà del budget insieme alla Warner.

3 – Le riprese sono finite in anticipo

Questo film è stato realizzato alla velocità della luce, completando le riprese in soli 37 giorni sui 39 previsti.

4 – Il film è disponibile in streaming digitale

Chi volesse vedere per la prima volta o rivedere questo film, è possibile farlo grazie alla sua presenza sulle varie piattaforme di streaming digitale legale come Rakuten Tv, Chili, Google Play, iTunes e Tim Vision.

5 – Un film ricco di frasi significative

Questo film è stato generatore di frasi iconiche e indimenticabili che, a distanza di anni, fanno ancora parte dell’immaginario collettivo. Ecco qualche esempio:

  • ” ‘Mo cuishle‘ significa ‘mio tesoro. Mio sangue‘ “. (Frankie Dunn)
  • “Chiunque al mondo può perdere un incontro”.
  • “Non voglio altri allenatori, capo. Io voglio lei”. (Maggie Fitzgerald)
  • “Io ti ho trovato un pugile e tu l’hai fatta diventare la migliore”. (Scrap)
6 – Katie Dallam sarebbe la vera Maggie Fitzgerald

Sembra che la storia del film abbia preso spunto dalla vita di Katie Dallam, ex pugile che, durante un match, si ruppe il naso e dopo una serie di colpi alla testa cadde in coma. Al suo risveglio le sue aspettative erano quelle di rimanere un vegetale per tutta la vita, ma dopo molti anni ha ricominciato a vivere, seppure in maniera limitata.

7 – Il film è basato su tre racconti

Million Dollar Baby non si è ispirato ad un solo racconto: infatti, sono stati tre i racconti di F.X. Toole, pseudonimo di Jerry Boyd, ad ispirarlo: The Monkey Look, Million $$$ Baby e Frozen Water. Sono state usate anche alcune parti dell’introduzione. Il suo racconto “Rope Burns: Stories from the Corner” è dedicato all’uomo che lo ha introdotto alla Boxe, Dub Huntley e anche questo libro ha contribuito alla realizzazione del film.

8 – Hilary Swank è stata male prima delle riprese

Hilary Swank contrasse un’infezione batterica da una vescica che aveva sviluppato sul piede durante l’allenamento per il suo ruolo. L’infezione era così grave che ha dovuto quasi essere ricoverata in ospedale per tre settimane. Tuttavia, riuscendo a curare l’infezione in tempo, scelse di prendersi una settimana di riposo medico e di non dire niente a Clint Eastwood o agli altri produttori del film dell’incidente.

9 – Morgan Freeman avrebbe dovuto interpretare un altro personaggio

Morgan Freeman è stato contattato per interpretare il ruolo di Frankie Dunn, ma ben prima che Eastwood assumesse la regia e il ruolo da protagonista. Freeeman ha poi deciso di interpretare Eddie “Scrap-Iron” Dupris.

10 – Sandra Bullock era stata contattata per il ruolo da protagonista

La prima attrice ad essere contattata per interpretare il ruolo di Maggie fu Sandra Bullock. L’attrice avrebbe voluto fare il film con Shekhar Kapur alla regia. Ma quando la produzione aveva cominciato a lavorare al film, il suo impegno al film Miss F.B.I. – Infiltrata speciale (2005) le ha impedito di partecipare alle riprese.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito raccoglie i Cookie DoubleClick (per info leggi la Privacy Policy). Fai clic qui per disattivarlo.